Archivio mensile:marzo 2015

2. Alpaca

Standard

cute-alpaca-20150601053312-556bee9854aba

L’alpaca (Vicugna pacos) è un mammifero della famiglia dei camelidi, addomesticato e allevato soprattutto per utilizzarne la lana.

L’alpaca è una delle due specie domestiche di camelidi diffusa in Sudamerica, l’altra è il lama. All’aspetto ricorda molto una pecora, anche se rispetto ad essa ha dimensioni maggiori e un collo molto lungo. L’alpaca è un ruminante, possiede tre stomaci per la digestione della fibra. In media ogni animale mangia circa unchilogrammo di vegetali al giorno e come tutti i camelidi non ha bisogno di grandi quantità di acqua. Esistono due razze di alpaca: la razza Huacaya e la razza Suri, rappresentando quest’ultima solo il 10% della popolazione degli alpaca nel mondo. Le femmine danno alla luce un solo piccolo all’anno perché il loro periodo di gestazione è di circa 11 mesi e mezzo.

Quando i nomi scientifici furono assegnati ai camelidi sud americani, tra il XVIII ed il XIX secolo, si ritenne l’alpaca un discendente del lama ignorando però la forte somiglianza di stazza, altezza e qualità della lana con la vigogna. Molte difficoltà di classificazione furono dovute anche al fatto che le quattro specie si possono incrociare e creare una prole fertile. Una classificazione corretta fu possibile solo dopo l’avvento delle nuove tecnologie che con le analisi del DNA scoprirono nel 2001: gli esami del DNA confermarono ipotesi discusse per molti anni e il nome scientifico dell’alpaca fu cambiato da Lama pacos a Vicugna pacos.

Gli alpaca sono allevati in grandi greggi che pascolano ad una altitudine compresa fra i 3500 e i 5000 metri sulle Ande del Perù meridionale, della Bolivia settentrionale e del nord del Cile. Al contrario dei lama, gli alpaca sono allevati non per farne animali da soma ma per la loro lana pregiata, utilizzata per tessere coperte e ponchos. Gli alpaca vengono tosati una volta all’anno, in primavera. Un alpaca femmina produce circa 2,5 kg di lana, mentre un alpaca maschio può arrivare a produrre anche 4 kg di lana all’anno. La lana del cria è quella più pregiata per la brillantezza e per la leggerezza. La lana di alpaca non contiene lanolina, non infeltrisce e non dà allergie. La lana dell’animale può assumere ben 22 colorazioni naturali diverse, molte in meno del lama.

Recentemente, l’alpaca ha ispirato un’intera linea di peluche il cui nome è Alpacasso.

1. Pomerania

Standard

Pomeranian puppy

Il Pomerania è tra le razze di cani più popolari negli Stati Uniti è classificata sempre tra le prime 15 razze canine per registrazione negli ultimi 10 anni. Questo dato è probabilmente incrementato dalla visibilità acquisita in particolare come cane delle celebrità. Non è comunque solo la moda che porta le persone a scegliere questo piccolo cane, infatti la sua piccola taglia, la facilità di cura e di gestione a causa della sua statura e il buon comportamento globale rende molto simpatica questa razza. È caratteristica la sua criniera molto folta, la coda a riccio anch’essa molto folta e portata sulla schiena ed inoltre il fitto sottopelo idrorepellente che permette una rapida asciugatura anche dopo il bagno.

Questo cane, seppure di piccola taglia, è molto robusto, audace e temerario, qualità ereditate dagli Spitz tedeschi di taglia maggiore, che venivano usati come cani da guardia dai carrettieri tedeschi. Pur essendo un cane da compagnia viene annoverato tra i cani da guardia, poiché è spesso utilizzato come “cane sentinella”, infatti è in grado di allertare i cani da guardia veri e propri grazie alle sue ottime doti uditive. È molto attaccato al padrone, che difende a tutti i costi, non temendo niente e nessuno. La sua rara intelligenza ne ha fatto spesso anche un cane “da circo” poiché è in grado di imparare in fretta qualsiasi esercizio.

I Pomerania vivono abitualmente tra i 12 ed i 15 anni, anche se ci sono casi di esemplari che raggiungono i 20 anni di età. Essendo il Volpino di Pomerania un cane a pelo lungo, è buona norma spazzolargli il pelo ogni giorno per evitare nodi (a causa dei vari strati di pelo) e mantenerlo pulito il più a lungo possibile tramite una spazzola apposita chiamata cardatore facilmente reperibile nei negozi di animali.

Il Pomerania più famoso del mondo si chiama Boo, possiede numerose pagine su diversi social e un incredibilmente vasto numero di fan. La sua particolarità è il pelo rasato, che lo fa somigliare ad un tenero orsetto piuttosto che ad un cane.